donna-sorridente-menopausa

Dolori pelvici in menopausa e altri disturbi: l’aiuto dell’osteopatia

I dolori pelvici in menopausa sono solo uno dei disturbi più frequenti in questa che è sicuramente una delle fasi più difficili della vita di una donna. Oltre alle cure farmacologiche, l’osteopatia può essere un valido aiuto per il dolore pelvico e altri disturbi della menopausa.

Il dolore pelvico in menopausa e gli altri disturbi.

Vampate di calore, disturbi del sonno, irritabilità, mialgie, artralgie, depressione, calo della memoria e dell’attenzione, sono solo alcuni dei disturbi che possono insorgere a seguito dell’esaurimento della funzione ovarica. La carenza estrogenica può facilitare l’insorgenza di malattia coronarica, ipertensione, diabete e osteoporosi.
In un secondo momento possono insorgere ulteriori fastidi legati all’atrofia genitourinaria da carenza ormonale quali: secchezza vaginale, calo della libido e dispareunia (dolore durante i rapporti). Anche la cistite e altre infezioni intime possono diventare più frequenti causando, come sintomo correlato, il così noto dolore pelvico in menopausa. Insieme a questi disturbi a carico dell’apparato genitale si avverte anche urgenza minzionale, bruciore e prurito intimo.
Il vero problema del dolore pelvico è quando questo diventa cronico, recenti studi riferiscono che a soffrirne sono il 5% delle donne americane.

Cosa porta alla cronicizzazione del dolore pelvico?

Il Dolore Pelvico Cronico affligge prevalentemente le donne a causa dei maggiori adattamenti a cui il loro corpo è sottoposto nell’arco della vita. Questi adattamenti cominciano con l’amenorrea, proseguono con le importanti alterazioni biomeccaniche della gravidanza, con i cambiamenti del corpo durante la crescita dei figli e terminano con le ulteriori trasformazioni durante la menopausa.

I benefici dell’osteopatia.

L’insorgenza dei disturbi sopra descritti può richiedere la prescrizione di terapie farmacologiche, ma oltre a queste anche l’osteopatia può essere d’aiuto.
La disciplina osteopatica fonda le sue basi sulla conoscenza precisa della fisiologia e dell’anatomia del corpo umano, valutandolo nella sua globalità e concentrandosi sulle restrizioni di mobilità dell’intero sistema (muscoloscheletrico, fasciale/viscerale, cranio sacrale). Quindi, l’osteopata cerca la liberazione dei tessuti in restrizione dando mobilità e ristabilendo una buona funzionalità, permettendo così al corpo di sfruttare al massimo il potenziale psiconeuroendocrino, responsabile dell’omeostasi.
In questo caso specifico, alcuni studi clinici hanno dimostrato che nelle pazienti affette da disturbi della menopausa e sottoposte a trattamenti osteopatici hanno registrato un generale miglioramento delle loro condizioni. In particolare hanno riferito una significativa riduzione di sintomi quali: cefalea, vampate di calore, palpitazioni, dolore pelvico, insonnia e dolore lombare.
In conclusione il ricorso all’osteopatia si rivela una scelta valida per il trattamento del dolore pelvico e in generale, per migliorare la qualità delle vita delle donne in menopausa.

Come possiamo aiutarti e perché scegliere CFTO.

Nel nostro Centro di Formazione e Tirocinio Osteopatico avrai accesso ad una valutazione osteopatica e trattamenti di livello accademico. Il tuo caso sarà preso in carico dalla nostra equipe di professionisti, altamente specializzata, e composta da: osteopata professionista, osteopata tirocinante e medici specialisti in vari settori.
Per conoscere le nostre modalità di accesso, chiedere maggiori informazioni o fissare un primo appuntamento vai su: https://cfto-osteopatia.it/contatti/

Prenota una visita presso il CFTO

    Aderisci subito alla Promozione Donna e ottieni gratis
    la prima visita + 1 trattamento osteopatico