Osteopatia Ostetrico-Ginecologica
per la salute e il benessere della donna

Il cambiamento è parte del mondo femminile. Per questo nel nostro centro ci prendiamo cura del benessere della donna con un’area dedicata all’Osteopatia Ginecologica e con una particolare attenzione all’Osteopatia in Gravidanza. 

L’equipe di osteopati del CFTO è in grado di offrire un valido supporto per affrontare al meglio tutte le fasi della vita di una donna, dall’adolescenza alla menopausa, e le problematiche affini.

Trattamenti osteopatici specifici per la salute femminile

Dolori mestruali

I dolori mestruali sono definiti in ambito medico col termine di dismenorrea primaria, sono associati alla mestruazione e non sono riconducibili ad alcuna patologia specifica. Ciononostante sono molto frequenti nelle giovani donne di età inferiore ai 20 anni.

I sintomi riferiti sono molteplici: dolore che parte dal bacino e si estende agli arti inferiori, cefalea e nausea. L’osteopatia può aiutare a ridurre la durata e l’intensità dei sintomi con tecniche di manipolazione mirata.

Dolore pelvico cronico

Il dolore pelvico è localizzato nella parte inferiore dell’addome e nella pelvi, viene considerato cronico quando si presenta ciclicamente e perdura da almeno tre mesi. Può essere causato da diverse patologie: endometriosi, vulvodinia, nevralgia del pudendo e sindrome del colon irritabile.

Recentemente il binomio endometriosi-osteopatia sta diventando sempre più un buon esempio di problema > risposta. Ma più in generale in casi di dolore pelvico cronico i trattamenti osteopatici possono essere inseriti all’interno di un piano terapeutico multidisciplinare con l’intervento quindi, di diverse figure sanitarie.

Osteopatia in Gravidanza e post parto

Durante la gestazione il corpo della donna è sottoposto a continui cambiamenti.

Superato il primo trimestre, periodo delicato per rischio abortivo, e quindi non indicato per i trattamenti, l’osteopatia in gravidanza può essere di grande aiuto e accompagnare la donna in questo meraviglioso percorso.

Dal secondo trimestre i disturbi più comuni per la futura mamma sono quelli a carico dell’apparato muscolo-scheletrico, in particolare lombalgia e dolori localizzati al cingolo pelvico come ad esempio la pubalgia. Tuttavia, sono frequenti anche disturbi di natura viscerale, come la stipsi e il reflusso gastroesofageo, in cui il trattamento osteopatico può essere considerato di supporto alle terapie consigliate dal medico di base.

Attraverso manipolazioni dolci, sicure e indolori, l’intervento di un osteopata a fine gravidanza aiuterà a mantenere la mobilità articolare e l’elasticità tessutale, andando a favorirne il progredire fisiologico, facilitando la dinamica del parto e riducendo i più frequenti disturbi del puerperio.

Intervenendo su questi disturbi non solo se ne riduce l’intensità, ma si va anche a creare le condizioni migliori per il travaglio facilitando la fase espulsiva e riducendo i tempi di recupero post partum.

Anche nella fase di post partum e di allattamento, l’osteopatia può essere un valido supporto con questi benefici:

  • velocizza il recupero dell’equilibrio muscolo scheletrico e la guarigione di esiti cicatriziali da taglio cesareo o da episiotomia;
  • risoluzione dell’incontinenza urinaria con trattamenti osteopatici mirati al rinforzo della muscolatura del pavimento pelvico, uniti ad una ginnastica perineale specifica;
  • fornisce indicazioni adeguate sulle posture corrette da mantenere durante l’allattamento per minimizzare l’insorgere di sintomatologie dolorose a carico della muscolatura dorsale e cervicale.

Osteopatia e Menopausa

Nella menopausa avvengono dei cambiamenti ormonali in grado di provocare delle alterazioni morfologiche e funzionali di tutto l’apparato muscolo scheletrico della donna. Essendo meno idratati ed elastici, muscoli e articolazioni risentono di una riduzione della mobilità che si associa a dolore e sensazione di affaticamento.

L’osteopatia in menopausa è una terapia complementare utile per la riduzione di tali disturbi ma può essere d’aiuto anche in presenza di altri sintomi comuni durante questa fase della vita della donna, come cefalea, ristagno linfatico e alterazioni del sistema gastroenterico

Inoltre, i trattamenti osteopatici durante la menopausa possono essere di supporto nel percorso di riabilitazione in caso di incontinenza da sforzo o dolore pelvico, correggendo gli adattamenti posturali e le riduzioni di mobilità che potrebbero acuire l’intensità dei sintomi.

Trattamenti osteopatici per pavimento pelvico

Il pavimento pelvico è l’insieme di muscoli che lavora in sinergia con tutto l’apparato muscolo scheletrico per offrire sostegno agli organi pelvici.

Proprio per la sua funzione di sostegno, il pavimento pelvico può subire stress funzionali che generano ipertono, causa di dolore, o ipotono e quindi deficit della sua funzionalità. I trattamenti osteopatici possono aiutare le donne affette da incontinenza o dolore vulvare.

L’equipe di CFTO opera all’interno di un approccio multidisciplinare ai fini della riabilitazione per il recupero del tono muscolare.

In questa pagina trovi...

Prenota una visita presso il CFTO

    Aderisci subito alla Promozione Donna e ottieni gratis
    la prima visita + 1 trattamento osteopatico