Asma
La terapia manuale per il trattamento dell’asma: i risultati della ricerca
24 giugno 2019
ospedalizzati_osteopatia
Osteopatia in pazienti ospedalizzati: i risultati di uno studio del 2019
10 luglio 2019
Mostra Tutto

AIMO e CFTO alla 24x1ora di Saronno

24x1ora

Oltre 250 trattamenti osteopatici erogati agli atleti durante l’ultima edizione della staffetta saronnese.

Appuntamento atteso, all’ultima edizione della ormai popolare 24x1ora saronnese, l’Accademia Italiana di Medicina Osteopatica AIMO e il Centro di Formazione e Tirocinio Osteopatico CFTO erano presenti con una squadra di atleti, CorriAIMO, e una postazione di trattamento per tutti gli sportivi in gara.
Nel corso delle due giornate, dalla mattina di sabato 8 a domenica 9 giugno, 26 studenti tirocinanti e 8 docenti tutor del CFTO hanno erogato 285 trattamenti osteopatici agli atleti impegnati nella competizione podistica.

Staffetta di trattamenti osteopatici per i Tirocinanti del CFTO

Nelle cinque postazioni di trattamento allestite presso il gazebo della Croce Rossa Italiana, gli studenti tirocinanti AIMO con l’assistenza e la guida dei Tutor Osteopati CFTO hanno offerto trattamenti osteopatici agli atleti delle 50 squadre iscritte alla gara, senza interruzione dalla mattina di sabato al pomeriggio di domenica.
A Davide Campiotti, Tutor CFTO, va la palma per il maggior numero di ore di tirocinio svolte durante la manifestazione, ben 16 ore continuativamente, dalle 14 di sabato pomeriggio alle 6 di domenica mattina.
Veterano della 24x1ora, Campiotti partecipa alla manifestazione fin dalla prima esperienza di AIMO, prima come studente, poi come tutor: “La 24x1ora è da sempre una grande e bella opportunità per gli studenti, consente loro di fare un’esperienza ricca, diversa da quella che svolgono in Accademia. E’ bello vedere come i tirocinanti CFTO sappiano cogliere e sfruttare al meglio questa occasione”.
Prima volta alla 24x1ora, per la Docente AIMO, Carlotta Dealessi, che assicura di voler ripeter l’esperienza: “Non sapevo bene cosa aspettarmi e ne sono rimasta davvero piacevolmente colpita. Mi ha particolarmente stupita l’accoglienza ricevuta dagli atleti, il rapporto e l’intesa che siamo riusciti a stringere con loro. C’era una bellissima atmosfera. Ho terminato il mio turno sabato a fine mattinata con un po’ di dispiacere: sarei rimasta oltre molto volentieri”.
“Anche gli studenti che hanno svolto il loro tirocinio sono stati davvero bravi – continua Dealessi -: sebbene per loro fosse una delle prime esperienze in un contesto come questo, hanno saputo mettersi in gioco con professionalità”. Le fa eco Campiotti, che aggiunge: “Anche gli atleti che hanno richiesto i nostri trattamenti erano molto soddisfatti; alcuni non ci conoscevano, altri invece erano già pazienti del CFTO e chiedevano di essere trattati proprio dagli studenti da cui già erano in cura: una grande soddisfazione e un bel riconoscimento per i nostri Tirocinanti e il nostro lavoro”.

36° posto nella classifica generale per la squadra di AIMO

Anche la squadra CorriAIMO ottiene un buon risultato, piazzandosi al trentaseiesimo posto della classifica generale: lo studente Samuele Dognini realizza il miglior parziale maschile con 13.685 Km corsi, mentre il primato (parziale) femminile va a Ilaria Mezzalira, con 11.866 Km corsi.
Tra gli iscritti alla squadra, anche due elementi dello staff organizzativo dell’Accademia, Martina Galmarini e Sara Macaluso, felici di aver contribuito al risultato di CorriAIMO : “E’ stata davvero una bela esperienza – confermano – , l’evento era davvero molto ben organizzato e per noi è stato anche un modo davvero piacevole per passare del tempo di qualità con gli studenti dell’Accademia di osteopatia”.